Titoli Italia

Manovra al Quirinale: dal taglio alle rinnovabili alla stretta sulle pensioni

Il testo consegnato al Capo dello Stato. Cresce l’Irap per le banche, finanziamenti ridotti del 10%

Pubblicato il in Soldi

napolitano
39 articoli e due allegati. E’ così formato il testo della manovra consegnato al Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. Numerose le novità, dalla stretta sulle pensioni, al taglio degli incentivi sulle rinnovabili, fino al super bollo per le auto più potenti.

Superbollo. Imposta maggiorata per le auto di lusso. Un'addizionale erariale da dieci euro per ogni chilowatt di potenza oltre i 225. "A partire dal 2011 per le autovetture e per gli autoveicoli per il trasporto promiscuo di persone e cose è dovuta un'addizionale erariale della tassa automobilistica, pari a dieci euro per ogni chilowatt di potenza del veicolo superiore a 225 kw, da versare alle entrate dl bilancio dello Stato".

Taglio incentivi rinnovabili. Nel testo c’è scritto che "allo scopo di ridurre il costo finale dell'energia per i consumatori e le imprese a decorrere dal primo gennaio 2012, tutti gli incentivi, i benefici e le altre agevolazioni, comunque gravanti sulle componenti tariffarie relative alle forniture di energia elettrica e del gas naturale, previsti da norme di legge o da regolamenti sono ridotti del 30 per cento rispetto a quelli applicabili alla data del 31 dicembre 2010". Dunque torna il taglio del 30 % agli incentivi per le energie rinnovabili.

Pensioni. Blocco delle rivalutazioni "dei trattamenti pensionistici superiore a cinque volte il trattamento minimo di pensione Inps". "Per le fasce di importo dei trattamenti pensionistici comprese tra tre e cinque volte il predetto trattamento minimo Inps, l'indice di rivalutazione automatica delle pensioni è applicato nella misura del 45%".
Partenza al rallentatore per l'aumento dell'età pensionabile delle donne nel settore privato. Si parte dal 2020 con un mese in più oltre i 60 anni per arrivare al 2032 con l'ultimo scaglione. Fissato al 2014 l'avvio della misura che aggancia l'età pensionabile alla speranza di vita.

Tagli politica. I taglio in questo campo sono del 10%. Ovvero decurtazione al finanziamento dei partiti. A decorrere dal 2012 scatta anche "l'election day". Le elezioni amministrative e quelle politiche si svolgeranno "in un'unica data nell'arco dell'anno". Se "nel medesimo anno" si svolgono anche le elezioni europee, l'election day si terrà "nella data stabilita per le elezioni del Parlamento europeo".

Aerei blu solo per le 5 alte cariche dello Stato. Fissati i limiti delle auto blu. "La cilindrata delle auto di servizio non può superare i 1600 cc". Fanno eccezione le auto in dotazione al Capo dello Stato ai presidenti del Senato, della Camera e della Corte Costituzionale, al Presidente del Consiglio e "le auto blindate adibite ai servizi istituzionali di pubblica sicurezza".

Prorogata anche per il 2012 la riduzione di tasse e contributi per il cosiddetto salario di produttività, sulla base di quanto definito da accordi o contratti aziendali.

Nuove tasse sui depositi titoli. Il bollo che si applica alle comunicazioni relative al deposito di titoli può salire infatti fino a 380 euro se ha un ammontare complessivo a cinquantamila euro ed è gestito da una banca. L'importo varierà infatti in base al valore del "conto": dai 120 euro annuali per le comunicazioni di intermediari finanziari ai 150 per i conti inferiori ai 50 mila euro relativi a comunicazioni di depositi titoli presso banche, fino ai 380 euro annuali se si supera questa soglia.

Irap più salata per banche e assicurazioni. E’ previsto che per gli istituti di credito e per le altre società finanziarie si passi al 4,65% mentre per le assicurazioni l'aliquota al 5,90%.

Confermata la norma anti-badante. Un ultrasessantenne che sposa una donna di almeno vent'anni di meno, non potrà far avere a lei la pensione di reversibilità se non dopo dieci anni dal matrimonio

Benzinai. Niente vendita di sigarette, sì invece a quella di "pastigliaggi" (merendine, caramelle, ecc.), bevande, alimenti, quotidiani e periodici, prodotti no-oil per le stazioni di rifornimento di carburante. La nuova versione del testo esclude quindi la vendita di tabacchi, contrariamente a quanto previsto precedentemente. Per quanto riguarda la struttura degli impianti, ciascuno di quest'ultimo dovrà dotarsi di un un self-service con pagamento anticipato che "dovrà funzionare anche in assenza del gestore". Saranno i Comuni a individuare i gestori che dovranno chiudere.

Bandi di gara per slot, scommesse e poker live, stretta sul gioco illegale e Superenalotto europeo: nell'ultima versione della manovra, resta intatta l'intelaiatura delle norme per il settore giochi, che nel prossimo triennio dovrebbe portare nelle casse dello Stato circa 1,4 miliardi.