Titoli Italia

Imu, 730, Unico: il calendario delle scadenze fiscali dell'estate

La prima scadenza Imu rimane fissa al 18 giugno ma chi presenta il modello Unico ha 20 giorni in piĆ¹ per pagare l'Irpef e altre imposte collegate

Pubblicato il in Tasse

scadenze versamenti
un nuovo strumento
Calcola la tua Imu
Prima di andare in vacanza ci aspetta una serie di appuntamenti col fisco. Il primo in ordine di tempo è forse anche il più temuto, quello con l'acconto dell'Imu, la nuova imposta sugli immobili: dopo voci di proroga rimane invariato al 18 giugno. Slitta invece di 20 giorni - al 9 luglio - il termine per pagare l'Irpef che risulta dal modello Unico, una proroga che porta con sé anche altre scadenze collegate, come quella della cedolare secca.

Ecco in sintesi il calendario delle prossime scadenze.

18 GIUGNO: IMU

Pagamento della prima rata dell'imposta sugli immobili. Il contribuente può scegliere di versare:
l'intero acconto pagando il 50% dell'importo complessivo (calcolato, per ora, con l'aliquota base del 4 per mille);
la 1a rata dell'acconto pagando il 33,3% dell'importo complessivo (un altro 33,3% andrà versato entro il 17 settembre).
Strumenti: Calcolo dell'Imu / Guida alla compilazione del modello F24.

20 GIUGNO: MODELLO 730

Consegna del 730 compilato al Caf (Centro di assistenza fiscale) o al professionista abilitato (commercialista ecc.) per chi ha la possibilità di usare questa dichiarazione (dipendenti, parasubordinati - Cocopro ecc. -, pensionati). Inizialmente la scadenza era il 31 maggio. Il Caf o il professionista devono restituire al contribuente entro il 2 luglio la copia della dichiarazione elaborata e il prospetto di liquidazione.

9 LUGLIO: VERSAMENTO IMPOSTE DA MODELLO UNICO

Pagamento dell'Irpef risultante dal modello Unico 2012 (periodo d’imposta 2011) per persone fisiche e società di persone. La scadenza, precedentemente fissata al 18 giugno, ha subito le seguenti proroghe:
entro il 9 luglio: senza maggiorazione;
entro il 20 agosto: maggiorazione dello 0,40%.

La proroga vale per le persone fisiche e i soggetti che esercitano attività economiche che sono soggetti agli studi di settore (lo strumento di accertamento induttivo che raccoglie i dati economici fondamentali delle diverse categorie di lavoratori autonomi e di imprese per valutare se sono congrui con i redditi dichiarati).

La proroga dei versamenti Irpef si estende anche a:
addizionali regionali e comunali,
contributi previdenziali,
Irap,
cedolare secca sulle locazioni (saldo 2011 e acconto 2012) ovvero l'imposta sostitutiva prevista dalla nuova tassazione agevolata.